Sorprendente epidemia mondiale di vaiolo delle scimmie

Il 19 maggio 2022 è stato segnalato il primo caso sospetto di vaiolo delle scimmie nella regione di Parigi, in Francia. In un’allerta distribuita a tutti gli operatori sanitari, la Direzione Generale del Ministero della Salute francese (DGS) ha menzionato un fenomeno insolito.

Alla fine di maggio, l’UE era già in trattative con la società danese Bavarian Nordic e la società statunitense SIGA Technologies per l’acquisto congiunto di vaccini contro il vaiolo delle scimmie e farmaci antivirali, secondo un rapporto del quotidiano svedese Dagens Nyheter Friday. “Andrà velocemente. Dovremmo avere un contratto pronto in una settimana o giù di lì e forse alcune consegne limitate a giugno”, ha detto il coordinatore svedese dei vaccini Richard Bergstrom. Il virus normalmente provoca febbre e lesioni cutanee.

Monkeypox o Moneypox? 

Il vaiolo delle scimmie di solito ha un basso tasso di mortalità negli esseri umani, dal 2 al 3%, e ha poco a che fare con quello del vaiolo umano, che supera il 30%, a meno che non siano stati introdotti geni per il guadagno di funzione. Si noti che il 3% è ancora 100 volte superiore alla letalità del Covid.

Nel suo comunicato stampa, il DGS francese spiega che il vaiolo delle scimmie colpisce principalmente gli uomini omosessuali.

Il professor Christian Perronne, infettivologo, ex vicepresidente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità dell’European Expert Group on Immunization (ETAGE) ha risposto con quanto segue: “Nel comunicato stampa del DGS, si dice che il vaiolo delle scimmie colpisce preferenzialmente gli omosessuali maschi e che la trasmissione avviene principalmente per via respiratoria. C’è qualcosa che qui mi sfugge, mi sembra contraddittorio”.

Continua: “Sembra impossibile che ci sia un’emergenza spontanea, in pochi giorni, di casi isolati in Canada, negli Usa e in diversi Paesi europei. Soprattutto perché i pazienti non avevano viaggiato prima”.

“Ci sono poche possibilità di una diffusione rapida ed epidemica perché le persone sintomatiche sono ricoperte da grandi vesciche, anche sul viso, e possono quindi essere individuate a distanza”, continua. Questi pazienti hanno febbre e grande stanchezza. Non sono in condizione di correre nei trasporti o di assistere al lavoro. È quindi facile isolarli. Il vaiolo delle scimmie non è molto trasmissibile da uomo a uomo. Richiede un contatto stretto e prolungato.

È importante ricordare che Bill Gates ha annunciato che ci sarebbe stata un’epidemia di un virus derivato dal vaiolo e investito in un vaccino contro il vaiolo nel 2019 e, come per caso, finiamo con casi di vaiolo in Europa, Canada e Stati Uniti in 2022. Che coincidenza!

Ricordiamo che il 6 dicembre 2021 il Comitato per i Medicinali dell’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha pubblicato il suo parere di sintesi a sostegno dell’approvazione della domanda di autorizzazione all’immissione in commercio della SIGA per tecovirimat (TPOXX®) per l’uso nel trattamento del vaiolo umano, vaiolo delle scimmie, vaiolo bovino e complicazioni della vaccinazione contro il vaiolo con vaccinia.

L’Institut Pasteur di Bangui e l’Università di Oxford inizieranno l’uso umano di tecovirimat in uno studio sull’efficacia di un uso compassionevole per il trattamento dei pazienti con vaiolo delle scimmie con fallimento del trattamento a M’baiki.

Nella Repubblica Centrafricana, dove le epidemie localizzate di vaiolo delle scimmie sono ricorrenti in alcune regioni del paese, il tasso di mortalità è variato dall’1 al 10%. La sua espressione clinica è nota per essere simile al vaiolo, ma di solito molto meno grave. Nessun potenziale trattamento curativo è stato adeguatamente studiato. Attualmente non esiste un trattamento specifico raccomandato per il vaiolo delle scimmie.

SIGA Technologies sta collaborando con l’Università di Oxford nel Regno Unito per fornire TPOXX® (tecovirimat) come parte di un protocollo di accesso ampliato per curare le persone affette da vaiolo delle scimmie nella Repubblica Centrafricana. Come accennato in precedenza, profeticamente, SIGA aveva già annunciato il parere dell’EMA sul suo nuovo farmaco il 16 novembre 2021.


Il professor Christian Perronne, con Taylor Hudak di The Last American Vagabond, per discutere della realtà nascosta delle organizzazioni di sanità pubblica e dei focolai simultanei altamente sospetti di Vaiolo delle scimmie che presumibilmente si stanno verificando in oltre una dozzina di paesi in un periodo di tempo molto breve. Sembra che la maggior parte di queste organizzazioni, con l’apparente obiettivo di proteggere le persone, in molti casi ovvi stia intraprendendo azioni che minano direttamente quel compito, se non lo contraddicono completamente.

Please read our Re-publishing Guidelines.


Message from RFK
Share via
Copy link
Powered by Social Snap