La verità vi renderà liberi: guardate le 13 clip del D4CE Symposium III con scienziati, avvocati ed economisti di fama internazionale

Dire la verità in tempi di inganno universale è un atto rivoluzionario” – George Orwell

Il 18 febbraio Doctors for Covid Ethics (D4CE), in collaborazione con Children’s Health Defense Europe, ha tenuto il nostro terzo simposio, per convocare ancora una volta esperti nei settori rilevanti per la scienza e la politica sul COVID-19, in modo che potessero condividere le loro conoscenze e competenze, con l’obiettivo di portare la verità sulla politica medicalizzata e sulla medicina politicizzata, che hanno dirottato vite e società in tutto il mondo.

Nel caso ve lo foste perso, o non abbiate avuto tempo per guardare l’intero replay, ogni segmento del simposio è riassunto di seguito, con link ai video delle singole sessioni.

Da quando è stata inviata la nostra prima lettera all’Agenzia europea per i medicinali nel marzo 2021, Doctors for Covid Ethics ha documentato i danni della campagna sperimentale di “vaccinazione” contro il COVID-19, sia all’interno del corpo umano che più in generale per la società e l’umanità. Dall’avvertimento su coaguli di sangue, ictus e attacchi di cuore prima che iniziassero a comparire per la prima volta, al dettaglio della tossicologia dei vaccini, all’identificazione di altre forme prevedibili di danno, come la soppressione immunitaria, il danno agli organi o il potenziamento della malattia, abbiamo monitorato la catastrofe in rapido sviluppo della salute pubblica che è la politica del COVID-19 da oltre un anno.

Con il progredire dell’esperimento di vaccinazione di massa che coinvolge nuovi agenti basati sui geni, i risultati nel mondo reale hanno superato anche le nostre proiezioni più pessimistiche. Non solo i decessi e i danni da vaccino sono alle stelle, ma la proteina spike indotta dal vaccino persiste nel corpo per mesi anziché giorni e l’mRNA dei vaccini si trascrive inversamente all’interno della cellula umana entro 6 ore dall’iniezione, portando implicazioni sconosciute e non raccontate per il genoma umano.

Pertanto i nostri follower non saranno sorpresi nell’apprendere che l’elenco pubblicato da Pfizer di “Eventi avversi di interesse speciale” sia lungo 9 pagine, citando embolia del tronco cerebrale, insufficienza cardiaca e sindrome infiammatoria multisistemica nei bambini, solo per citare alcune delle 1.291 lesioni. Né è inaspettato che la mortalità per tutte le cause sia fino a 7,8 volte superiore nelle popolazioni vaccinate rispetto a quelle non vaccinate nel Regno Unito, né che i vaccini si siano dimostrati impotenti contro infezioni e malattie.

Anche Anthony Fauci ha ammesso che “non sarebbe la prima volta” se i vaccini Covid rendessero la salute dei vaccinati “peggiore” anziché migliore. Il capo del CDC, Rochelle Walensky, ha affermato che il CDC ha tratto le sue informazioni iniziali sull’efficacia e la sicurezza del vaccino dalla CNN, facendo sì che il CDC procedesse con “troppo poca cautela e troppo ottimismo”. Questa flagrante abrogazione di responsabilità e disprezzo per la vita e la sicurezza, la definizione stessa di negligenza criminale, è stata rinominata all’epoca come “seguire la scienza”. Allo stesso modo, i funzionari del governo stanno ora ammettendo apertamente che durante la “pandemia”, i numeri dei casi “Covid”, i ricoveri e i decessi sono stati manipolati attraverso un’errata classificazione di malattie e danni non correlati a causa dell’uso improprio e dell’abuso dei test PCR.

Cosa si potrebbe dire di più?

Al nostro più recente simposio, abbiamo dato un senso a questo stato di cose senza precedenti e a cosa significa per la salute umana e le società umane in futuro. Abbiamo fatto il punto sulla cruda realtà, e cioè che, nonostante il monumentale fallimento della politica COVID-19, i responsabili si stanno consolidando piuttosto che abbandonare la loro presa sul potere. Allo stesso tempo, gli obblighi sui vaccini, la coercizione e le relative violazioni dei diritti umani persistono in molti paesi, in quello che può essere accuratamente descritto come democidio o “l’uccisione di membri della popolazione civile di un paese come risultato della politica del suo governo”. Nel frattempo, l’OMS si sta attrezzando per dettare la politica agli stati membri in base a un trattato che le conferisce il potere di annullare le costituzioni e le leggi nazionali delle nazioni. E il Canada ha offerto a tutti noi un assaggio del futuro nella prevista griglia di controllo finanziario globale, interrompendo l’accesso dei cittadini ai loro conti bancari come punizione per le proteste pacifiche.

In breve, gli eventi degli ultimi mesi rivelano i piani delle élite per accelerare tutto ciò a cui abbiamo assistito negli ultimi due anni, in tutti i settori della vita, distruggendo la democrazia alle sue radici e calpestando i diritti umani e la sovranità degli individui e delle nazioni. Quindi il nostro lavoro è tutt’altro che finito. Il compito critico degli studiosi ora è continuare a esporre le realtà scientifiche e politiche, smascherando le forze e i programmi dietro l’appropriazione indebita della medicina e della scienza per fini politici tirannici. Al nostro ultimo simposio, abbiamo cercato di fare proprio questo.
Guarda i video:

Sessione 1: Il caso è chiuso – L’evidenza finale, con il Prof. Sucharit Bhakdi, MD

Durante la sessione 1, quattro scienziati hanno spiegato dalle rispettive aree di competenza perché ci sono le prove e il caso contro la politica ufficiale di Covid è chiuso.

Introduzione

In Pathways to Vaccine Injury, il microbiologo e professore di biochimica Michael Palmer MD ha spiegato i meccanismi con cui i “vaccini” COVID basati su geni causano la morte cellulare e la perforazione delle pareti cellulari, attraverso un attacco autoimmunitario, istruendo le cellule del corpo per produrre la proteina spike SARS-CoV-2. L’entità dell’effetto aumenterà con ogni ulteriore iniezione di vaccini mRNA, ha avvertito, rappresentando un pericoloso “difetto fondamentale dell’intera idea di vaccini mRNA … i vaccini mRNA avrebbero dovuto morire proprio lì”.
Il professor Palmer ha continuato descrivendo i meccanismi di tossicità del vaccino, dalle nanoparticelle lipidiche che racchiudono la tecnologia mRNA che può causare danni al DNA e rischi cumulativi di cancro con ciascun vaccino. Fondamentale per la legittimità del regolamento sul “vaccino” dell’mRNA, gli organismi di regolamentazione come l’EMA e la FDA rifiutano di valutare i rischi di cancerogenicità quando approvano prodotti definiti come vaccini. “È molto preoccupante che in questo momento aziende come Moderna e Pfizer stiano puntando su questa tecnologia mRNA e vogliano convertire anche il buon vecchio vaccino antinfluenzale in vaccino a mRNA”, ha sottolineato il professor Palmer.

In Expectations Fulfilled: The Scientific Evidence, il patologo e MD Prof. Arne Burkhardt ha fornito prove concrete dei processi descritti dai professori Palmer e Bhakdi.
Il professor Burkhardt ha rivelato che un danno d’organo letale si verifica effettivamente dopo la vaccinazione contro il Covid, sia attraverso il danno ai vasi che attraverso l’attacco immunitario dei tessuti in più organi, come aveva descritto il professor Bhakdi. Il professor Burkhardt ha presentato i risultati di un team di patologi, medici e biologi che aveva studiato le autopsie di 30 decessi dopo la vaccinazione. Dalla rottura dell’aorta ai linfociti che scorrono “incontrollati” in numerosi organi, inclusi il cuore e il cervello, al materiale non identificato all’interno dei vasi sanguigni, il professor Burkhardt ha descritto un danno esteso e diffuso che è stato accompagnato dalla produzione di proteine ​​spike in tutto il corpo.
Le indagini del suo gruppo hanno messo in luce il fatto che le autopsie di routine non riescono a rilevare prove evidenti di danni da vaccino, ad esempio non effettuando studi istologici. È importante sottolineare che il professor Burkhardt ha evidenziato quantità significative di proteina spike nell’endotelio – il rivestimento più interno delle pareti dei vasi sanguigni – , che è proprio il pericolo di cui i Doctors for Covid Ethics avevano avvertito l’EMA di aspettarsi, già nel febbraio 2021. L’EMA, tuttavia, ha respinto gli avvertimenti a priori e senza prove, in quanto relativi a questioni “minori”.

In The Falling House of Cards, il cardiologo e internista il dottor Thomas Binder ha esposto 10 miti nella “narrativa senza senso sul Coronavirus”, fornendo una panoramica sistematica della “pandemia” che tale non è mai stata. Ha spiegato che i dati provenienti da tutto il mondo non hanno mostrato mortalità in eccesso attribuibile a SARS-Cov-2, ma solo a contromisure “pandemiche”. Né c’era un eccesso di posti letto in terapia intensiva in tutto il mondo. Invece, l'”emergenza sanitaria” globale è stata evocata da una definizione modificata dell’OMS di pandemia, spogliata di qualsiasi criterio di gravità, pratiche di test fraudolente e controllo narrativo quasi totale.

In Three Major Consequences to be expected, l’immunologo e rinomato scienziato medico Prof. Sucharit Bhakdi MD ha aperto parlando di una pubblicazione su Lancet che ha confermato che la vaccinazione Covid-19 è incapace di prevenire infezioni, malattie o morte. In altre parole, ha detto, i vaccini sono “assolutamente inutili”.
A causa dei meccanismi descritti da Michael Palmer, ha spiegato il professor Bhakdi, i danni ai vasi e i coaguli “tendono a formarsi” in tutto il corpo dopo la vaccinazione, in modo tale che “si verificheranno perdite di vasi dappertutto”. Il vaccino entrerà quindi negli organi… “il cuore, il polmone, il fegato, il cervello”, le cui cellule produrranno a loro volta la proteina spike, attaccata dal sistema immunitario stesso. Ci si può quindi aspettare che seguano danni d’organo, da lesioni cerebrali a malattie cardiache e polmonari, fino a insufficienza d’organo e morte, con rischi che persistono per mesi dopo la vaccinazione, data la longevità della produzione di spike del vaccino.
Insieme alla chiara evidenza che la vaccinazione Covid distrugge il tessuto linfatico responsabile della produzione di cellule immunitarie, conferendo suscettibilità alle infezioni dormienti e ai tumori nei mesi e negli anni successivi alla vaccinazione, “non possiamo permetterci di non agire” ha sottolineato il professor Bhakdi, “per fermare questa follia vaccinale. “

Conclusione

Sessione 2: Gli aspetti scientifici e legali del futuro, con il Prof. Michael Palmer MD

Durante la sessione 2, il professor Michael Palmer ha condotto la discussione tra avvocati, medici ed ex addetti ai lavori del settore che hanno avvertito che, nonostante il fallimento e i pericoli dei vaccini COVID-19, l’agenda della vaccinazione basata sui geni è pronta a intensificarsi, così come il potere e l’influenza di quelli che vi stanno dietro.

In Variations of mRNA Technology and Self-Amplifying “Vaccines”, Kati Schepis, una farmacista con esperienza nel settore farmaceutico, ha avvertito che i vaccini mRNA autoamplificanti, una variazione della tecnologia mRNA utilizzata contro il  COVID-19, sono attualmente in fase di sperimentazione clinica, ed è probabile che vengano distribuiti nel prossimo futuro. La tecnologia di autoamplificazione dell’mRNA, ha spiegato, fa sì che l’mRNA iniettato si moltiplichi una volta all’interno del corpo, prolungando e amplificando l’entità della produzione di spike indotta dal vaccino. È una prospettiva che descrive come “orribile”, dato che l’unico effetto dell’mRNA dei vaccini nel corpo umano è quello di causare danni.

DOWNLOAD HERE A Guide to a Pandemic Treaty, Haik Nikogosian, mentioned by Astrid Stuckelberger in her presentation.
In Overview of Legal, Procedural Opportunities and Threats, cinque esperti legali, medici e del settore (Mary Holland, Renate Holzeisen, Meryl Nass, Astrid Struckelberger e Polly Tommey) hanno discusso di ciò che Polly Tommey, produttrice di “Vaxxed: From Cover-Up to Catastrophe” ‘, descrive come la “grande domanda sulla bocca di tutti… Come può essere legale tutto questo?”
La dottoressa Astrid Stuckelberger PhD, esperta internazionale di salute pubblica presso l’Università di Ginevra per 30 anni, ha spiegato che l’approccio generale alla governance sanitaria globale rispetto al Covid-19 ha violato i principi del regolamento sanitario internazionale legalmente vincolanti dell’OMS. Non si è trattato di un legittimo intervento di salute pubblica, ha affermato, ma di una campagna di vaccinazione illegale.
La dottoressa Struckelberger ha consultato l’OMS, le Nazioni Unite, la Commissione europea e vari governi, incluso il lavoro sul piano di preparazione alla pandemia dell’OMS e sul suo quadro di regolamentazione sanitaria internazionale. Dalla violazione del diritto di essere liberi dalla sperimentazione medica, ai divieti di viaggio ingiustificati e alle restrizioni al commercio e alla circolazione, alla violazione degli standard relativi alla determinazione della causalità, della contagiosità, della letalità e dell’isolamento dei virus, la governance sanitaria globale ha preso una brusca svolta dalle migliori pratiche principi durante tutto il COVID-19, sotto la guida dell’OMS, ha spiegato.
La dottoressa ha avvertito che il nuovo Trattato sulla preparazione e risposta alle pandemie proposto dall’OMS, attualmente in fase di negoziazione tra gli stati membri e le parti corporative, usurperebbe le costituzioni e le leggi delle nazioni, consegnando all’OMS un potere dittatoriale irresponsabile sulle risposte globali alla “pandemia”, e quindi oltre le nazioni del mondo e le loro popolazioni.
La dott.ssa Meryl Nass MD, internista con esperienza in malattie infettive e vaccini, ha poi osservato che non è la prima volta che l’OMS agisce di concerto con interessi privati, descrivendo la storia dell’OMS che ha conferito ai produttori di vaccini l’esenzione dalla responsabilità per danni causati da rischi e vaccini mal testati in condizioni di “pandemia”.
La dottoressa Nass ha quindi delineato una serie di manovre che sono state orchestrate dalle autorità al fine di spingere la campagna di vaccinazione illegale contro il COVID, incluso il fatto che il CDC ha alterato la definizione di “vaccino” per comprendere i vaccini COVID; FDA e governi mentono sull’efficacia e la sicurezza del vaccino; affidamento su leggi che proteggono i produttori di vaccini dalla responsabilità per danni; e, fin dall’inizio della “pandemia”, governi che impediscono in modo aggressivo alle popolazioni di ottenere farmaci a base di clorochina,  dimostratisi già nel 2004 efficaci contro le malattie SARS e MERS.
“C’è solo una conclusione che si può trarre”, ha detto: “I nostri governi stavano colludendo contro i cittadini per peggiorare e prolungare la pandemia. Avevano in mente piani più grandi, per creare una nuova normalità o un grande reset”.
La dottoressa Nass ha avvertito che qualsiasi allentamento delle restrizioni e dei mandati sarà solo temporaneo: “Coloro che cercano di controllare il mondo sono implacabili”, ha sottolineato. “Dobbiamo esserlo anche noi”.
Successivamente, Mary Holland, avvocato e presidente di Children’s Health Defense ha concordato con i precedenti oratori che “tutto ciò che riguarda Covid si basa sull’illegalità”. Le protezioni di Norimberga vengono violate in tutto il mondo, ha affermato, sottolineando il punto della dottoressa Nass secondo cui un pilastro fondamentale della tirannia COVID è la protezione della responsabilità per i produttori di vaccini, gli operatori sanitari e i governi. Mary Holland ha aggiunto che il Canada ha illustrato la volontà delle élite dominanti di sviscerare il giusto processo, sequestrando sommariamente i soldi delle persone, inviando il messaggio ai cittadini: “perseguiremo tutto come un regime tirannico”.
Le armi nell’arsenale pubblico per contrattaccare, ha affermato, implicano l’esercizio di diritti democratici come la libertà di parola, il diritto di riunione, la non conformità, il ritiro di denaro da strutture di potere corrotte, il voto e lo smantellamento delle protezioni di responsabilità dei produttori, senza le quali potrebbe non esserci campagna di vaccinazione COVID.
Renate Holzeisen, avvocato italiano, ha descritto promettenti precedenti legali in Italia, citando una sentenza del tribunale di Verona che ha ritenuto i vaccini COVID “sostanze sperimentali” che non potevano essere imposte senza il consenso. Ha affermato che gli avvocati in Europa continuano a condurre battaglie legali in modo da rendere pubbliche informazioni accurate e per educare e illuminare i giudici.

Sessione 3: Covid-19 e colpo di stato globale con Catherine Austin Fitts

Durante la sessione 3, Catherine Austin Fitts ha guidato le discussioni sulla presa di potere mondiale, o colpo di stato globale, che sta avvenendo sotto la copertura del COVID-19.

In Global Coup D’etat, il dottor Mike Yeadon PhD, bioscienziato ed ex vicepresidente e Chief Scientific Officer of Allergy and Respiratory presso Pfizer ha spiegato il suo arrivo alla conclusione che le frodi e gli abusi perpetrati in nome del COVID-19 sono stati orientati verso un sistema di controllo sociale organizzato intorno alle ID digitali. Uno schema di identificazione digitale universale, ha avvertito, significherebbe la fine delle nostre libertà, privacy, scelta personale, autodeterminazione e capacità di effettuare transazioni, rappresentando una minaccia esistenziale per la vita come la conosciamo. Il dottor Yeadon ha avvertito che, sebbene gli sforzi per istituire ID digitali tramite passaporti vaccinali siano falliti per un pelo, dovremmo aspettarci rinnovate operazioni psicologiche e misure coercitive come parte degli sforzi futuri per trasferire le popolazioni alle identità digitali universali e al controllo sociale.
“Non obbedite”, ha esortato. “Se il vostro lavoro dipende dalla vaccinazione, restate senza lavoro… Possiamo sopravvivere a qualsiasi altra cosa, ma non possiamo sopravvivere a questo.

In The Financial Control Grid, il professore di banche e finanza, il professor Richard A. Werner PhD ha delineato le mosse delle autorità di regolamentazione delle banche centrali mondiali per sfruttare il COVID-19 ai fini del controllo finanziario sulle finanze e sulla vita dei cittadini. Sin dai primi giorni della campagna Covid nel marzo 2020, ha osservato, diversi pianificatori centrali “non sono riusciti a trattenersi” dal dichiarare un’urgente necessità di emettere valute digitali della banca centrale. Il dottor Werner ha ricordato che Agustin Carstens, Direttore generale della Bank of International Settlements, ha poi approfondito la spinta alla valuta digitale spiegando che, a differenza del contante, con le valute digitali della banca centrale “la banca centrale avrà il controllo assoluto sul… uso di [valuta ]… e la tecnologia per farlo rispettare.”
Il professor Werner ha spiegato come e perché questo fa presagire un futuro in cui le élite possono approvare o negare l’accesso dei cittadini alle proprie finanze a piacimento, come è successo in Canada. Ha anche sottolineato il motivo per cui le banche centrali che vanno direttamente al pubblico attraverso la valuta digitale della banca centrale, come hanno proposto i banchieri centrali, non solo aumenterebbero l’instabilità del sistema finanziario globale, ma essenzialmente libererebbero le banche dalla responsabilità e dalla regolamentazione. Il professor Werner ha concluso spiegando come i cittadini possono resistere, in particolare spostando i loro soldi nelle banche della comunità locale, utilizzando contanti e rivolgendosi a imprese e imprese locali piuttosto che globali.

In The Truth Shall Set You Free, il professor Bhakdi MD ha chiuso il simposio descrivendo la concezione del COVID come la “più grande frode concepibile per la mente umana”. “L’obiettivo d’oro” dei suoi autori, ha detto, è “convertire il nostro pianeta nel parco giochi dei potenti”. Avranno “oggetti affascinanti con cui giocare e sperimentare: voi e i vostri cari; i vostri figli e i vostri nipoti”.
L’Oms, avverte il professor Bhakdi, non è un ente medico o di sanità pubblica, ma “una delle tante forme della grande finanza”, insieme all’Ue, che ha definito due teste della Medusa. Per resistere all’imminente asservimento dell’umanità, il professor Bhakdi ha ingiunto ai suoi “compatrioti” di “unirsi per mano attraverso tutti i confini e tutti i continenti. Non lasciare più che dividano il mondo e noi… Forzate i vostri governi” ad abbandonare tutti gli obblighi e tutti gli agenti basati sui geni e a voltare le spalle all’OMS e all’UE. Il dott. Bhakdi ha delineato i rischi imminenti posti da entrambe queste burocrazie transnazionali nell’ambito dei futuri schemi di “pandemia”, che formalizzano lo status di funzionari non eletti come strumenti di potere irresponsabile, ponendo fine alla sovranità e alla democrazia e all’ascesa della cattura sfrenata delle aziende e controllo.
Il dottor Bhakdi ha concluso: “autori di questa terra e dei vostri burattini, voi – i predatori – sarete ora braccati, dalle vittime che avete derubato delle loro speranze, dei loro sogni, della loro esistenza, delle loro famiglie, delle loro vite… Sarete assicurati alla giustizia per gli orribili crimini che hai commesso… Saranno impiegati mezzi pacifici e non dovete temere alcun danno fisico. La vera e terribile punizione vi aspetta più tardi quando lascerete questa Terra e viaggerete verso il vostro destino finale: il regno delle tenebre eterne, a cui appartenete.
Ai suoi colleghi membri della famiglia umana, il professor Bhakdi ha concluso: “Guardiamo tutti con speranza e ottimismo al futuro e assumiamoci insieme la responsabilità di trasformare di nuovo questo bellissimo pianeta blu in un mondo meraviglioso”.

In Covid-19 survey, il professor Mark Skidmore PhD, professore di economia, ha presentato i risultati del suo sondaggio statunitense rappresentativo a livello nazionale, condotto nel dicembre 2021. Il sondaggio ha cercato di ottenere un quadro realistico delle lesioni e dei decessi correlati all’inoculazione, che anche la FDA e il CDC concedere si verificano, ma respingere come “rari” senza eseguire alcuna raccolta di dati rigorosa. Il professor Skidmore ha colmato questa lacuna. La sua indagine ha generato una stima migliore di 260.000 decessi indotti da vaccino nei soli Stati Uniti.

In Freedom Fighting on the Ground, tre medici canadesi e informatori di danni da vaccino, il dottor Charles Hoffe, il dottor Stephen Malthouse e il dottor Emad Gurgius, hanno discusso del recente Freedom Convoy canadese (camionisti).
Il dottor Charles Hoffe MD, un medico praticante nella Columbia Britannica da 28 anni, ha iniziato sottolineando che dopo due anni di blocchi “incredibilmente distruttivi”, mascherine e obblighi vaccinali, il COVID è più diffuso che mai. “È chiaro alla maggior parte delle persone che nessuna di queste restrizioni ha fatto nulla” per alterare il corso del COVID-19, ha affermato. L’arbitrarietà delle restrizioni, inoltre, ha tradito il loro vero scopo: la vaccinazione coatta.
Alla fine “è stato abbastanza”, ha detto il dottor Hoffe, e i camion provenienti da tutto il Canada hanno viaggiato fino a 4.000 chilometri fino alle camere del parlamento di Ottawa, attirando un’enorme quantità di sostegno pubblico, da parte dei cittadini che difendevano le loro libertà. La protesta ha costretto il primo ministro Justin Trudeau a nascondersi, mentre le autorità e i media hanno fatto da capro espiatorio ai manifestanti mentendo, proprio come avevano fatto da capro espiatorio ai non vaccinati, bollando il movimento di base non violento come una “forza di occupazione”.
Il dottor Stephen Malthouse, un medico della BC che pratica medicina da 42 anni, ha poi osservato che i media canadesi agiscono essenzialmente come un braccio del potere, essendo stati “comprati” con 600 milioni di dollari dal governo canadese, aggiungendo che il tasso di criminalità a Ottawa è diminuito piuttosto che aumentato in concomitanza con le proteste, contrariamente alle rappresentazioni dei media.
In realtà, il Freedom Convoy era pacifico, ha detto, con canti, balli e castelli rimbalzanti – ” un affare di famiglia”. Anche i blocchi tra Canada e Stati Uniti sono stati eliminati pacificamente e reciprocamente, senza interruzioni del commercio, compresi in alcuni casi gli abbracci dei manifestanti e della polizia.
Nonostante queste realtà, il primo ministro canadese, Justin Trudeau, ha invocato l’Emergencies Act, che originariamente era intitolato Martial Law Act, ha spiegato il dottor Malthouse. Ha notato che la sua unica invocazione precedente è stata sotto il padre di Justin Trudeau, Pierre Trudeau, negli anni ’70. Dato che l’atto richiede una minaccia alla sovranità o alla popolazione del Canada, la sua invocazione è stata chiaramente illegale e illegittima in risposta all’esercizio dei propri diritti democratici da parte dei cittadini.
Il dottor Emad Gurguis MD, chirurgo da 30 anni con studi in psicologia ed epidemiologia, ha descritto le sue osservazioni dopo aver assistito al Convoy per due settimane e aver intervistato i manifestanti nella sua qualità di giornalista investigativo. Ha detto: “Sentivamo dai media mainstream aziendali che queste persone erano tutti suprematisti bianchi… e che erano pieni di odio, distruggevano la proprietà e molestavano i senzatetto… Era l’esatto opposto… Era estremamente organizzato, estremamente ordinato – avevano una piccola area giochi per i bambini. I camionisti e i manifestanti erano tutti molto disciplinati, ben educati, molto amichevoli e cordiali… Questa è stata la prima cosa che ho notato. “E c’è stato un incredibile ringiovanimento dello spirito delle persone. Era quasi come se stessero uscendo da una relazione abusiva e oppressiva… dove finalmente vedevano la speranza di rompere”.
Il dottor Gurguis ha riferito le osservazioni di un sopravvissuto agli abusi che ha descritto parallelismi tra la tattica della propaganda COVID e quella del suo aguzzino, dall’usare la paura, il caos e la rassicurazione che “ci prenderemo cura di te”, agli obiettivi pali mutevoli. Il dottor Gurguis ha aggiunto che i manifestanti che erano migranti provenienti da stati totalitari hanno affermato di aver riconosciuto le impronte del totalitarismo nelle politiche COVID del governo, dal controllo totale delle scelte dei cittadini, alla richiesta di lealtà completa allo stato, all’utilizzo dei media mainstream per la propaganda su questi temi.
I camionisti e i manifestanti “volevano solo essere ascoltati”, ha detto. “Il loro messaggio non era solo porre fine ai mandati, ma porre fine a questo controllo della loro intera vita. I loro obiettivi erano molto ragionevoli… Erano tutti per la valutazione critica e il consenso informato… Una cosa che continuavamo a sentire più e più volte era, ‘vogliamo le nostre vite indietro…vogliamo che il Canada torni ad essere un paese libero democratico, dove possiamo dare il consenso informato sulle procedure mediche [e] dove possiamo muoverci liberamente.’”
Il dottor Gurguis ha espresso il suo orrore nel vedere l’aggressività estrema usata contro i pacifici camionisti. Ha concluso osservando che il risultato chiave del Convoy di camionisti è stato quello di esporre l’agenda nuda e cruda dell’intera operazione COVID: il controllo totalitario.

PARTECIPANTI
in ordine alfabetico

Il Prof. Sucharit BHAKDI MD è professore emerito di microbiologia medica e immunologia, ex presidente dell’Istituto di microbiologia e igiene medica, Università Johannes Gutenberg di Magonza.

Il Dr. Thomas BINDER, MD è specializzato in Cardiologia e Medicina Interna, con una tesi in Immunologia e Virologia, e 32 anni di esperienza nella diagnosi e nel trattamento delle malattie respiratorie acute.

Il Prof. Arne BURKHARDT MD è un patologo, ricercatore tedesco. Vanta molti anni di esperienza di insegnamento presso le Università di Amburgo, Berna e Tubinga, nonché visiting professor/visite di studio in Giappone (Nihon University), USA (Brookhaven National Institute), Corea, Svezia, Malesia e Turchia. Per 18 anni ha diretto l’Istituto di Patologia di Reutlingen, dopodiché ha lavorato come patologo praticante. Il Prof. Burkhardt ha pubblicato oltre 150 articoli su riviste e come contributi a manuali. Possiede anche istituti patologici certificati.

Catherine Austin FITTS è presidente di Solari, Inc., editore del Rapporto Solari e membro amministratore di Solari Investment Advisory Services, LLC. Catherine è stata amministratore delegato e membro del consiglio di amministrazione della banca di investimento di Wall Street Dillon, Read & Co. Inc., come assistente segretario per l’edilizia abitativa e commissario federale per l’edilizia abitativa presso il Dipartimento per l’edilizia abitativa e lo sviluppo urbano degli Stati Uniti nel primo Bush Amministrazione, ed è stata presidente di Hamilton Securities Group, Inc. Catherine ha progettato e chiuso oltre 25 miliardi di dollari di transazioni e investimenti fino ad oggi e ha guidato la strategia di portafoglio e di investimento per 300 miliardi di dollari di attività e passività finanziarie. Si è laureata all’Università della Pennsylvania (BA), alla Wharton School (MBA) e ha studiato cinese mandarino all’Università cinese di Hong Kong.

Il Dr. Charles HOFFE MD è un medico praticante nella Columbia Britannica da 28 anni. Ha subito conseguenze normative dopo aver parlato e scritto sui pericoli del vaccino, inclusa una lettera al suo ufficiale provinciale della sanità pubblica in merito ai danni correlati al vaccino a cui ha assistito nei suoi pazienti.

Mary HOLLAND è presidente della Children’s Health Defense e direttrice del Graduate Lawyering Program presso la NYU School of Law. Ha scritto diversi articoli di revisione della legge e post di blog sulla legge e le politiche sui vaccini ed è coautrice e co-editore dei libri “Vaccine Epidemic” e “HPV Vaccine on Trial: Seeking Justice for a Generation Betrayed”. Ha testimoniato di mantenere o espandere le esenzioni dalle vaccinazioni nelle legislature di California, West Virginia, Maine e Vermont ed è apparsa in numerosi documentari e programmi su questioni relative ai vaccini. Mary è presidente del comitato consultivo di Health Choice e membro dei comitati consultivi dell’Elizabeth Birt Center for Autism Law and Advocacy, della Otto Specht School e di Actionplay. Formatosi presso le Università di Harvard e Columbia, Mary ha lavorato nel diritto internazionale pubblico e privato. Prima di entrare a far parte della NYU, ha lavorato presso importanti studi legali statunitensi, con tre anni a Mosca, in Russia. Ha anche lavorato presso un’organizzazione statunitense per i diritti umani come Direttore del suo Programma Europeo. Ha insegnato corsi alla Columbia Law School ed è stata consulente dell’Aspen Institute Justice and Society Program.

Renate HOLZEISEN è un avvocato altoatesino che sta combattendo legalmente le misure sul Coronavirus, poiché a suo avviso nessun vaccino di nuova concezione può essere utilizzato nel processo in corso per essere reso obbligatorio in relazione al ragionamento che è stato utilizzato per la loro approvazione. Avvocato esercitante anche avanti le Corti supreme e specializzato in diritto europeo e internazionale, è forza fondamentale in cause a livello europeo e anche nazionale – unificando, condividendo e coordinando iniziative. È attivamente impegnata in questioni riguardanti i diritti e le libertà fondamentali.

Taylor HUDAK, MA, è un giornalista indipendente che si occupa di libertà di parola, libertà di stampa, whistleblowing e politica estera degli Stati Uniti. Il lavoro di Taylor può essere trovato sul canale YouTube di acTVism Munich, così come su The Last American Vagabond.

Il dottor Stephen MALTHOUSE è uno dei fondatori della Canada Health Alliance. È un medico di BC che è diventato in qualche modo famoso per i suoi passi coraggiosi nel mettere in discussione le misure estreme di COVID-19. Nell’ottobre 2020 il dottor Malthouse ha scritto una lettera aperta all’ufficiale sanitario della BC, Bonnie Henry, denunciandola sulle misure drastiche attuate che non erano basate su prove scientifiche e stavano causando molti danni. Il Dr. Malthouse è l’attuale Presidente della Canadian Integrative Medicine Assoc. Ha praticato medicina per 42 anni in contesti rurali, urbani, di pronto soccorso, cure palliative e familiari, oltre ad essere coinvolto nella ricerca all’estero sulle malattie infantili. Il Dr. Malthouse ha un interesse particolare nell’integrazione delle terapie nutrizionali, convenzionali e alternative nella pratica medica quotidiana. Attualmente è in tournée dei medici nella Columbia Britannica, Educate B4U Vaccinate, con il Dr. Charles Hoffe e il Dr. Daniel Nagase.

Meryl NASS, MD, ABIM, è un internista con interessi speciali in malattie indotte da vaccini, sindrome da stanchezza cronica, malattie della Guerra del Golfo, fibromialgia e tossicologia. In qualità di epidemiologa della guerra biologica, ha studiato la più grande epidemia epizootica dell’antrace del mondo nello Zimbabwe e ha sviluppato un modello per analizzare le epidemie per valutare se sono naturali o provocate dall’uomo. Ha svolto un ruolo importante nella creazione di una coalizione che ha combattuto il programma di immunizzazione del vaccino contro l’antrace. Nass è attiva nell’assistere i team legali che difendono coloro che rifiutano il vaccino contro l’antrace e i membri dei maltrattamenti negli Stati Uniti e in Canada.

Il Prof. Michael PALMER MD è Professore Associato presso il Dipartimento di Chimica dell’Università di Waterloo, Ontario, Canada, ed è certificato in microbiologia medica con particolare attenzione alla farmacologia, al metabolismo e alle membrane biologiche. La sua ricerca sperimentale si concentra sulle tossine batteriche e sugli antibiotici. Michael ha scritto un libro di testo sulla farmacologia biochimica.

Kati SCHEPIS ha completato i suoi studi in farmacia all’ETH di Zurigo nel 2003 e ha lavorato nella filiale svizzera di un’azienda farmaceutica globale per oltre 12 anni, prima nell’approvazione dei farmaci e poi nel dipartimento medico. Vive a Winterthur ed è l’orgogliosa madre di due ragazzi.

Mark SKIDMORE è Professore di Economia alla Michigan State University, dove ricopre la Morris Chair in State and Local Government Finance and Policy. La sua ricerca copre argomenti di Xnance pubblica, economia regionale e economia dei disastri naturali. Mark ha creato il sito Web e il blog di Lighthouse Economics per condividere ricerche economiche e informazioni rilevanti per navigare in tempi tumultuosi.

Astrick STUCKELBERGER (MSc PhD PD) è uno scienziato della salute internazionale che conduce e dirige ricerche da studi clinici a epidemiologici alla scienza per i responsabili politici (Nazioni Unite, Commissione Europea, Governi e settore privato) da 30 anni e insegnante per 25 anni presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Ginevra e Losanna (Svizzera). Ha pubblicato 12 libri, contribuito a diversi libri dell’OMS (politica sulla salute mentale, Formazione internazionale sull’etica della ricerca, INNOV8, ecc.) e più di 180 articoli scientifici, documenti politici, rapporti governativi, dell’UE o delle Nazioni Unite. Ha ricevuto un premio internazionale dal segretario generale dell’ONU per il lavoro svolto e da organizzazioni svizzere; è stata nominata tra le 100 personalità della Svizzera.

Polly TOMMEY è la direttrice della programmazione per CHD-TV. È la madre di Billy Tommey, la cui storia del danno da vaccino è presente in primo piano nel documentario Vaxxed: From Cover-Up to Catastrophe. Tommey è un produttore cinematografico noto per Chi ha ucciso Alex Spurdalkis? (2015), Vaxxed: From Cover-Up to Catastrophe (2016) e Vaxxed II: The People’s Truth. È autrice di libri, caporedattore fondatore della principale rivista mondiale sull’autismo, The Autism File e co-fondatrice di Autism Media Channel. Una schietta sostenitrice dell’autismo e fondatrice dell’Autism Trust nel Regno Unito e negli Stati Uniti, Tommey è apparsa sulla stampa e nelle televisioni di tutto il mondo, si è scontrata con i principali leader politici e non ha mai compromesso la sua posizione nel dire la verità sui danni da vaccino .

Prof. Richard WERNER, D.Phil. è professore universitario di banca e finanza. Ha conseguito una prima lode in Economia presso la London School of Economics e un dottorato in Economia presso l’Università di Oxford. È presidente fondatore di Local First, una società di interesse comunitario che istituisce banche comunitarie senza fini di lucro nel Regno Unito e nel 2008 ha fondato ed è stato direttore del Center for Banking, Finance and Sustainable Development, il primo centro di ricerca a concentrarsi sul legame tra settore finanziario e temi di sostenibilità. È stato professore di economia monetaria, macro e dello sviluppo presso la Goethe-University Frankfurt, professore di International Banking presso l’Università di Southampton e assistente professore di economia e finanza presso la Sophia University di Tokyo. Richard ha lavorato come Chief Economist, Senior Managing Director e Senior Consultant nel settore privato, tra cui Bear Stearns e Jardine Fleming Securities, e come visiting scholar e visiting researcher presso il Ministero delle Finanze giapponese e la Banca del Giappone. Il suo libro Princes of the Yen è stato un bestseller n. 1 in Giappone.

Il Dr. Michael YEADON BSc è stato in precedenza Vice President & Chief Scientific Officer Allergy & Respiratory presso Pfizer Global R&D. Ha conseguito la lode in Biochimica e Tossicologia e un dottorato di ricerca in farmacologia. È un consulente indipendente e co-fondatore e CEO di Ziarco Pharma Ltd.

Please read our Re-publishing Guidelines.


Message from RFK
X
Share via
Copy link
Powered by Social Snap