Reiner Fuellmich: “Il nostro lavoro sta andando bene, ma attenzione alle false voci”

Molta disinformazione è stata fatta circolare sul Corona Committee. I messaggi che circolano sui social sono troppo spesso “aumentati” e riportati da sito a sito, da email a email, con integrazioni che portano a una deviazione dal messaggio fattuale originale.

In questa intervista, Xavier Azalbert di France Soir discute con l’avvocato tedesco Reiner Fuellmich , ancora una volta, lo stato di avanzamento dei lavori del Corona Committee, e pone le domande che stanno accendendo i social network. Fuellmich conferma di lavorare con un gruppo di esperti di meno di 100 persone. Informazioni false affermano che il suo gruppo comprende più di 1000 avvocati. Reiner Fuellmich risponde: “Solo poche brave persone bastano”.
Dopo un aggiornamento sull’attuale procedura, risponde alle nostre domande per portare un necessario chiarimento, ben conscio del fatto che la disinformazione imperversa e forse serve a denigrare o svalutare l’azione che il suo gruppo conduce.
A rischio di deludere qualcuno, conferma che ci sarà un processo, ma non inizierà il 3 luglio 2021 come è stato riportato in rete. Né sarà un Norimberga 2.0, ma piuttosto un Tribunale internazionale istituito appositamente per la crisi del Corona.

 

Il dottor Reiner Fuellmich ha fondato il CoronaCommitee, una società internazionale che, da metà luglio 2020, sta indagando, in sessioni dal vivo della durata di diverse ore, sul perché i governi federali e provinciali hanno imposto restrizioni senza precedenti come parte del caso Coronavirus e quali sono state, e sono, le conseguenze per le persone. sta lavorando con un gruppo di avvocati di diversi paesi.

Intervista originariamente pubblicata da France Soir .

Share:

Please read our Re-publishing Guidelines.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *