Pfingsten a Berlino, manifestazione del 21-24 maggio: “I nostri diritti fondamentali non sono negoziabili”

Dal 21 al 24 maggio, il movimento “Pfingsten in Berlin” chiama i cittadini a partecipare a una manifestazione che durerà quattro giorni nelle strade di Berlino. Gli organizzatori insistono a dire che “La gente dovrebbe partecipare in quanto persone, come semplici cittadini. Bandiere nazionali, bandiere di partito e tutti i simboli estremisti non sono quindi benvenuti“.

Il programma della manifestazione si può trovare sul sito web così come il manifesto, “Pentacoste a Berlino”:

“I nostri diritti fondamentali non sono negoziabili.

CHIEDIAMO

  1. il ritiro di tutte le modifiche alla legge sulla protezione dalle infezioni del 18 novembre 2020
  2. il pieno ripristino di tutti i diritti fondamentali
  3. il diritto alla gestione autodeterminata del nostro corpo senza il rischio di discriminazione sociale
  4. la protezione dei nostri figli dall’isolamento, dalle rappresaglie e dagli interventi medici indesiderati da parte dello Stato
  5. la regolamentazione autonoma di come trattare con membri della famiglia e amici anziani o malati
  6. la fine immediata della nascente società a due classi.
  7. l’apertura immediata e senza restrizioni del commercio, dei servizi, della gastronomia e della cultura
  8. il sostegno alle piccole e medie imprese e la promozione dell’agricoltura regionale
  9. decisioni indipendenti basate sulla scienza
  10. una stampa senza censura e libertà di espressione in tutti i media
  11. la fine delle campagne di paura dei media
  12. sulla base della commissione d’inchiesta Corona, che tutti i responsabili siano chiamati a rispondere del loro operato”.

 

Share:

Please read our Re-publishing Guidelines.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *